Elezioni Europee 2014: i risultati in Italia

Elezioni Europee 2014

[metaslider id=Choose slideshow]La mattina di oggi ha portato con sé risultati inaspettati. Il Partito Democratico di Matteo Renzi ha riportato uno storico 40,8%: nessun partito di sinistra in Italia ha mai prodotto un risultato simile (solo la Democrazia cristiana di De Gasperi riuscì a fare meglio) ed ora è ufficialmente il primo partito socialdemocratico in Europa.

Non paga la strategia anti-europea del Movimento 5 Stelle del comico Beppe Grillo, fermo al 21,16%, molto al di sotto delle aspettative: il Movimento ha perduto quasi 5 punti in percentuale passando da 8 milioni e 689 mila voti (dati delle ultime elezioni politiche in Italia) a circa 4 milioni e mezzo che, stando ai dati attuali, dovrebbe essere il loro risultato finale.
Se il Movimento 5 stelle non esulta, piange lacrime amare la destra di Berlusconi, ormai ridotta a una mera comparsa: un crollo spaventoso, da 7 milioni (21,6%) delle scorse europee a un misero 15-16% oggi, pari a non più di 3,5/4 milioni di voti.
La Lega Nord, partito xenofobo ed anti-europeo guidato da Matteo Salvini supera la soglia di sbarramento con il 6% (perdendo comunque 4 punti percentuali rispetto alle ultime elezioni europee). Meno bene l’Altra Europa, partito di sinistra radicale del candidato greco Tsipras: poco sopra il 4%, ma abbastanza per poter entrare all’Europarlamento. Lo stesso dicasi per il Nuovo Centro Destra di Angelino Alfano, l’ormai ex erede di Berlusconi, che si colloca poco sopra il partito di Tsipras.

L’affluenza
L’Italia è da sempre uno dei paesi europei dove le elezioni europee sono molto partecipate, ma questa volta l’affluenza è stata solo di 57%, poca cosa rispetto al 65% delle elezioni di 5 anni fa (quando però si votò in due giornate). Tuttavia è uno dei dati migliori in Europa, dato che una stima degli uffici statistici di Bruxelles parla di un’affluenza media in Europa del 43,1%. Le regioni italiane più assidue sono il Piemonte (dove si vota anche per il nuovo presidente della regione) al 67% dei votanti e la Lombardia con il 66,4%. I dati peggiori vengono da Sicilia e Sardegna, rispettivamente 42% e 39%.

In Europa
Gli ultimi dati europei, dicono che il Partito popolare possiede ora 212 seggi con il 28,2% dei voti, e mentre i socialdemocratici passano a 186 seggi da 185 precedentemente stimati, con il 24,7% dei voti. I liberali scendono a 70 seggi (9,3%). Sostanzialmente invariati i numeri degli euroscettici (141) e dei partiti non schierati in famiglie politiche europee.

PARTITO DEMOCRATICO (S&D)

11.172.096 40,81

MOVIMENTO 5 STELLE BEPPEGRILLO.IT (-)

5.792.487 21,16

FORZA ITALIA (PPE)

4.605.309 16,82

LEGA NORD-DIE FREIHEITLICHEN-BASTA €URO(EFD)

1.686.549 6,16

NUOVO CENTRO DESTRA – UDC (PPE)

1.199.692 4,38

L’ALTRA EUROPA CON TSIPRAS (EUL/NGL)

1.103.151 4,03

 

[metaslider id=2563]

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *