« La mafia uccide solo d’estate » miglior film agli Oscar Europei

La mafia uccide solo d'estate

Lui è Pif, al secolo Pierfrancesco Diliberto, giovane regista in erba che sta vivendo un momento d’oro per la sua carriera. La sua commedia La mafia uccide solo d’estate è stata premiata lo scorso 14 dicembre come miglior film, nell’ambito degli European film awards a Riga, gli Oscar europei. Nel film, Pif è un bambino la cui vita in Sicilia è scandita dalla stagioni delle stragi di mafia ma visti attraverso il filtro della commedia romantica. Per Diliberto è il primo film dietro la cinepresa ma non è certo un novellino: si è già mostrato talentuoso nelle sue collaborazioni con Un té per Mussolini di Zeffirelli e I cento passi di Marco Tullio Giordana.

Al festival è stato premiato anche Alessandro Rak, regista 37enne con il suo lungometraggio animato L’arte della felicità, personale odissea del 43enne Sergio, pianista di talento riciclatosi tassista.

Dans le même numéro

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *