La scelta è fatta: sarà Dogman di Matteo Garrone il film che rappresenterà l’Italia alla prossima Notte degli Oscar, il 24 febbraio 2019.

Il film è stato scelto tra altri 20 dall’Anica (Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive E Multimediali)  l’Associazione che rappresenta le industrie italiane del cinema. Il film di Garrone aveva già ottenuto un enorme successo a Cannes, guadagnando un’entusiastica standing ovation ed premio per Marcello Fonte come miglior attore protagonista.

« Ringrazio la commissione per aver scelto Dogman, regalandoci questa grande opportunità di cui siamo fieri e orgogliosi ». Così Matteo Garrone esprime la sua soddisfazione per il via libera alla corsa all’Oscar. « Il merito – aggiunge il regista – è anche dell’umanità di Marcello Fonte, della prova di Edoardo Pesce, e della passione che tutti abbiamo messo in questo progetto. Sappiamo bene che la ‘designazione’ non è che il primo passo, e che la strada è lunga. Ma siamo felici di iniziare questo nuovo viaggio ».

Dogman ha trionfato su numerosi altri film in gara. Ecco l’elenco:

• A casa tutti bene di Gabriele Muccino
• Caina di Stefano Amatucci
• Come un gatto in tangenziale di Riccardo Milani
• Dogman di Matteo Garrone
• Dove non ho mai abitato di Paolo Franchi
• L’esodo di Ciro Formisano
• L’età imperfetta di Ulisse Lendaro
• Il figlio sospeso di Egidio Termine
• Lazzaro felice di Alice Rohrwacher
• Manuel di Dario Albertini
• Napoli velata di Ferzan Ozpetek
• Nome di donna di Marco Tullio Giordana
• Quanto basta di Francesco Falaschi
• La ragazza nella nebbia di Donato Carrisi,
• Riccardo va all’inferno di Roberta Torre
• Sembra mio figlio di Costanza Quatriglio
• Una storia senza nome di Roberto Andò
• Sulla mia pelle di Alessio Cremonini
• La terra dell’abbastanza di Damiano e Fabio D’Innocenzo
• The place di Paolo Genovese
• Tito e gli alieni di Paola Randi