Addio al papà di Diabolik

Sergio Zaniboni
Lire

È morto a ottant’anni il disegnatore Sergio Zaniboni, dal 1969 considerato il papà di Diabolik, il fortunato personaggio dei fumetti creato dalle sorelle Giussani.
Nato a Torino il 4 agosto del 1937, Zaniboni, prima che come fumettista, aveva lavorato come radiotecnico e disegnatore pubblicitario, inventando tra l’altro lo storico logo delle figurine Panini (il cavaliere in armatura con la lunghissima lancia su sfondo giallo). Poi, nel 1967, l’incontro con i fumetti adattando romanzi come I Promessi Sposi e, due anni dopo, con il “re del terrore” e la sua compagna, la bionda Eva Kant. Fu un amore immediato, tanto che fu proprio l’artista torinese a fissare per sempre i tratti somatici dei due antieroi in calzamaglia nera, disegnati per oltre 250 avventure e, dal 1999 al 2013, in tutte le copertine dell’albo a loro dedicato. Il nome di Sergio Zaniboni, tra i più notevoli della storia del fumetto italiano, è inoltre legato anche ad altre pubblicazioni storiche per grandi e piccini come Tex, Il Corriere dei Piccoli e Il Giornalino.

Biagio Picardi

Dans le même numéro

Une réponse to Addio al papà di Diabolik

  1. Che tristezza… per fortuna Diabolik, Eva Kant è l’ispettore Ginko non spariranno mai! Grazie signor Zaniboni.

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *

close
Facebook IconTwitter IconGoogle PlusGoogle Plus
close
Facebook IconTwitter IconGoogle PlusGoogle Plus