Adotta una guglia

È dal Medioevo che chiese e cattedrali vengono finanziate anche con l’appoggio di singoli cittadini: chi decide di donare soldi, chi offre le proprie braccia per i lavori di restauro. Oggi è nato un nuovo progetto: la Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano invita ad “adottare una guglia” e a far scolpire (metaforicamente!) il proprio nome (della famiglia o della propria azienda) su una delle 135 guglie del Duomo. Elementi fragili e costosi, le guglie necessitano di interventi costanti ed ecco l’esigenza di coinvolgere anche i cittadini nel progetto, poco importa l’entità della donazione. Sul sito del progetto è presente una lista dettagliata dei donatori e delle loro differenti nazionalità. Al momento in cui scriviamo, l’Italia è (prevedibilmente) la prima donatrice, seguita dalla Francia e dagli Stati Uniti.

Giovanni Canzanella