Desertificazione: l’Italia si restringe

Agricoltura

Sembra quasi di assistere alla progressiva desertificazione di campi coltivati. L’Italia ha perso negli ultimi vent’anni il 15% delle sue campagne per effetto della cementificazione e dell’abbandono provocati da un modello di sviluppo sbagliato.

È la Coldiretti a dirlo in occasione dell’Earth day, celebrato lo scorso 22 aprile in tutto il mondo. Ogni giorno viene sottratta terra agricola per un equivalente di circa 400 campi da calcio (288 ettari), e in Italia oltre 5 milioni di cittadini si trovano in zone esposte al pericolo di frane e alluvioni. Per proteggere il territorio, l’Italia deve difendere il proprio patrimonio agricolo. Per fortuna la sensibilità negli ultimi anni è profondamente cresciuta tra i cittadini, al punto che nel 2013 sono aumentati del 67% gli acquisti degli italiani nei mercati degli agricoltori.

Giovanni Canzanella

Dans le même numéro

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *