Un caffè…spaziale!

Samantha Cristoforetti

Il caffè italiano non conosce confini e arriva anche nello spazio.Sarà un’astronauta italiana a portarlo.

La prima macchina da caffè a preparare un vero espresso nello spazio potrebbe presto divenire realtà, grazie ad una joint-venture tra la compagnia aerospaziale italiana Argotec e il celebre marchio di caffè Lavazza.
Il concetto dietro la ISSpresso (questo il nome dell’apparecchio che deriva dall’acronimo ISS, ovvero International Space Station), è lo stesso delle normali macchinette da caffè; tuttavia, l’assenza di gravità ha reso la pianificazione più complessa, dovendo tenere conto la differente dinamica dei liquidi a gravità zero.
In effetti le bevande prodotte dalla ISS, caffè compreso, sono create utilizzando polvere secca miscelata ad acqua. Se tutti i test di sicurezza ed ingegneristici condotti sulla macchina andranno a buon fine, la ISSpresso si unirà alla alla Missione Futura dell’Agenzia Spaziale il prossimo novembre. E ci sarà anche un italiano ad assaggiare il primo « espresso spaziale »: Samantha Cristoforetti, la prima astronauta italiana a viaggiare sulla Stazione Spaziale Internazionale. Cristoforetti si dice piuttosto eccitata all’idea di avere del vero caffè nello spazio, scrivendo in un tweet (in inglese):

Non è fantastico? Durante la missione Futura utilizzerò la prima macchina da caffè spaziale!

Giuseppe Lavazza, vice presidente del marchio, ha dichiarato: « Abbiamo pensato a come portare il caffè nello spazio per molto tempo. Il caffè italiano non deve avere confini ».

Articolo originale (in inglese)

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *