Dischi 93

Gino Paoli, Danilo Rea

3

Parco della Musica Records

L’incontro tra il maestro della musica leggera Gino Paoli ed il talentuoso pianista Danilo Rea, è uno di quelli destinati a fare storia. I due si erano incontrati già nel 2011 per registrare un disco di jazz, un genere non del tutto estraneo a Gino Paoli, ma oggi con questo nuovo lavoro il duo si avvicina alla chanson française: Trenet, Brel, Bécaud, Gainsbourg, Ferré… tutti i grandi del cantautorato francese reinterpretati nello stile sobrio ed elegante di Gino Paoli ed arricchito dalle musiche di Rea (già pianista di fiducia di Mina, Fiorella Mannoia, Adriano Celentano e tanti altri). Il disco sarà presentato dal vivo, in anteprima assoluta il 14 dicembre a Roma, nella sala di Santa Cecilia.


Nina Zilli

MODERN ART

Universal

La nuova vague di cantautrici italiane passa inevitabilmente dalla voce di Nina Zilli, che in pochissimo tempo si è imposta come un’interprete originale e di primo piano. Pur nel suo look alla Billie Holiday (e nel nome d’arte, che richiama quello di Nina Simone), la musica di Zilli ha senza dubbio i suoni del pop contemporaneo, ed è lei stessa a dirlo: «È un disco urbano e tropicale scritto tra Milano e la Jamaica e prodotto a Los Angeles. Nei contenuti è pacifista ma anche rivoltoso perché quando si sente il bisogno di pace bisogna in qualche modo far sentire la propria voce». Il singolo Mi hai fatto fare tardi è già un successo, diffusissimo in tutte le radio.


Eugenio Bennato

DA CHE SUD È SUD

Foxband

Il giramondo Eugenio Bennato torna in studio e ci offre una sequenza di 12 canzoni che si fanno girare tutt’intorno al mondo: dall’America Latina al Nord Africa, nel Mediterraneo e fino a Samarcanda, in Estremo Oriente. Alla voce di Bennato, si accompagna una lingua diversa per ogni canzone: francese, spagnolo, arabo, ognuna con una musicalità unica ed un ritmo che rende questo disco un viaggio in territori poco esplorati. Il disco è anticipato dal singolo Eugenia e Hajar, e segnerà l’inizio di una tournée teatrale che toccherà tutta l’Italia.

Dans le même numéro

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *

close
Facebook IconTwitter IconGoogle PlusGoogle Plus
close
Facebook IconTwitter IconGoogle PlusGoogle Plus