I numeri della grande trasformazione

Negli Anni ‘50 cambia tutto: le campagne si svuotano e le città si riempiono. E gli italiani si danno agli acquisti. In pole position: automobili e televisori.

Per cogliere la dimensione impressionante della crescita economica italiana all’indomani della “scelta occidentale” avvenuta con le elezioni politiche del 1948 (in cui si votò a larga maggioranza Democrazia cristiana), nulla parla più chiaro dei numeri e delle statistiche. Tra i primi anni Cinquanta e i primi anni Sessanta la produzione industriale cresce dell’84%. E tra i prodotti, quelli che aumentano e si diffondono più rapidamente sono le automobili e gli elettrodomestici. Tra questi ultimi ne spicca uno, nuovo di zecca, che riscuote fin da subito grandi entusiasmi: il televisore. Al miglioramento economico si affiancherà un’istruzione più diffusa (nel 1950 il 30% degli italiani era ancora analfabeta).

Marta Erba / Focus Storia

Abonnez-vous à RADICI pour lire la suite de l’article

Dans le même numéro

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *