L’editore scolastico Zanichelli a capo di un progetto innovativo.

Si sarebbe tentati di vederlo come una formidabile trovata di marketing, ma è anche un’importante iniziativa culturale. Progettato durante il confinamento è partito con il lancio dell’edizione 2021 dello « Zingarelli”, uno dei dizionari più rinomati della lingua italiana, che prende il nome dal linguista Nicola Zingarelli, autore dei primi libretti usciti nel 1917 e ideatore del progetto.
Edito poi da Zanichelli, questo dizionario è il simbolo di questa storica casa editrice, fondata a Bologna nel 1859 e oggi ai vertici del settore scolastico. Se dovessimo pensare a un equivalente nel panorama francese, potremmo paragonarlo alla casa editrice Larousse, che ha una produzione e un approccio educativo simili.
Zanichelli, infatti, specializzato in dizionari, pubblica anche una vasta gamma di testi scolastici e universitari, per tutti i livelli e in tutte le discipline. La promozione della cultura e dell’istruzione sembra quindi essere nel suo DNA.

In cosa consiste l’idea?
Ebbene, questo progetto, al passo con i tempi, cerca di diffondere la conoscenza della lingua italiana attraverso la consegna straordinaria e gratuita di un milione di cartoline in sette città italiane (Milano, Torino, Genova, Bologna, Firenze , Roma e Cagliari), da settembre a novembre 2020. Si tratta più precisamente di un pacco di 21 cartoline che spiegano 21 etimologie (dalla A alla Z), illustrate da Fernando Cobelo, illustratore venezuelano che ha lavorato, tra gli altri, per il New York Times, le Nazioni Unite e Penguin Random House.
Chi vuole ricevere queste cartoline dovrà ordinarle direttamente tramite la piattaforma ciboperlamente.zanichelli.it.
Cibo per la mente, ma anche cibo per lo spirito, portato in bicicletta dai fattorini Zanichelli. Come afferma molto chiaramente il sito: « Il nostro obiettivo è semplice: riportare a chi ha fame di cultura, gratuitamente e a casa propria, tante etimologie della lingua italiana sotto forma di cartoline ».
Si tratta anche di un vero e proprio impegno sociale ed ecologico. Sociale perché quando conosci l’etimologia di una parola, la usi nel modo più appropriato e impari ad amarla. E questo rende più consapevoli del corretto uso della propria lingua, per una migliore comunicazione che riduca le incomprensioni e, di conseguenza, i conflitti.
A questo approccio sociale si accompagna un forte impegno ecologico, grazie al partenariato con Comieco, il Consorzio nazionale per il recupero e il riciclo degli imballaggi. In modo ecologico, le cartoline vengono stampate e imballate con materiale di recupero e le consegne vengono effettuate in bicicletta, in collaborazione con aziende che rispettano i diritti dei corrieri.
All’interno delle cartoline, troviamo la spiegazione di parole come « compàgno » (amico), « in latino medievale companion, che mangia lo stesso pane, composto da cŭm » con « e pānis » pane «  » , ma anche di parole che non hanno un’origine latina o greca, come « yoga », che deriva dal sanscrito, « che, nell’induismo, significa in senso stretto » unione « (tra l’individuo e l’Essere Supremo), dalla voce verbale yunákti “legare” ”.

Una maniera di considerare la lingua nella sua ricchezza e complessità, sottolineando la sua apertura ai contributi stranieri. Evviva l’integrazione e la tolleranza.

Complimenti alla Zanichelli

Site Web | Plus de publications

Rocco Femia, éditeur et journaliste, a fait des études de droit en Italie puis s’est installé en France où il vit depuis 20 ans et où il a effectué une spécialisation en droit.
Il est fondateur et directeur de la publication du magazine RADICI. Il a à son actif plusieurs publications et de nombreuses collaborations avec des journaux italiens et français.
Livres écrits : A cœur ouvert (1994 Nouvelle Cité éditions) Cette Italie qui m'en chante (collectif - 2005 EDITALIE ) Au cœur des racines et des hommes (collectif - 2007 EDITALIE). ITALIENS 150 ans d'émigration en France et ailleurs - 2011 EDITALIE). ITALIENS, quand les émigrés c'était nous (collectif 2013 - Mediabook livre+CD)