È stata la prima regista donna ad essere candidata per un Oscar, pur mancandolo di poco. Era il 1977 e Lina Wertmüller aveva diretto con gran successo Pasqualino Settebellezze, con protagonista Giancarlo Giannini. Oggi, l’Academy decide di “riparare” all’errore assegnando alla Wertmüller un Oscar alla carriera perché “si è distinta in modo straordinario, e per il contributo eccezionale dato al cinema”. Prima di Pasqualino, Lina Wertmüller aveva già diretto altri film come Mimì Metallurgico ferito nell’onore e Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto. Ma come ha preso lei questo riconoscimento, seppur tardivo? “Gli americani, grazie a Dio, mi hanno sempre voluto bene”. L’Oscar verrà assegnato il 27 ottobre e insieme a Wertmüller saranno premiati anche David Lynch, Wes Studi e Geena Davis.
Plus de publications

Redacteur et webmaster de RADICI